Taranto, 10.04.2002

Segreteria Provinciale DI TARANTO

 

                                                                                COMUNICATO STAMPA

Il Consiglio Direttivo Provinciale della Fimmg, riunitosi ieri, ha esaminato la gravissima situazione di disagio dei Medici di Famiglia della Provincia di Taranto creatasi per varie cause di origine sia regionale che locale, che in questi ultimi  mesi si sono sovrapposte creando una situazione insopportabile che necessariamente si ripercuotera' , nostro malgrado, sull'erogazione dell'assistenza ai cittadini.

Tra queste:

-)La incompleta applicazione dell'ultimo contratto nazionale , peraltro gia' da tempo scaduto.

-)Il mncato avvio, se non a parole della contrattazione regionale e la mancata applicazione da parte della AUSL TA/1 di disposizioni regionali, gia' del giugno scorso che , in attesa della Convenzione Regionale, davano , quantomeno, alcune risposte alle istanze piu' urgenti della Categoria ( forme associative, collaboratori di studio ed infermieri professionali , attivita' dei tutors) tutte peraltro finalizzate ad una migliiore assistenza al Cittadino.

-)Il mancato pagamento , e persino la mancata definizione contabile dei conguagli sugli stipendi arretrati spettanti ai Medici

-)L'atteggiamento provocatorio e vessatorio della dirigenza USL , passata a sanzionare economicamente i Medici ,persino per imperfezioni formali nella compilazioni delle ricette

-)La politica regionale di tagli selvaggi ai livelli assistenziali, che rende sempre piu' difficile l'assistenza , specie alle fasce di assistiti economicamente piu' deboli.

-)Il ritardo nel pagamento delle competenze mensili dei Medici di Famiglia che a tutt'oggi sono in attesa delle competenze di febbraio 2002, in mancanza, peraltro di qualsiasi cenno di avvertimento o spiegazione delle cause, tanto ..!

    PER TALI MOTIVI  Il Consiglio Direttivo della Fimmg di Taranto :

  - ) PROCLAMA L?IMMEDIATO STATO DI AGITAZIONE DELLA CATEGORIA.

-)Si ricinvoca per martedi' 1\6 Aprile per esaminare l'evolversi della situazione sia a livello locale che regionale, reinviando a tale data la definizione di azioni di lotta Sindacale  piu' incisive.

-) da' mandato al Segretario Provinciale di attivarsi immediatamente a dare avvio ad azioni legali  per il recupero coattivo di qualsiasi somma a qualunque titolo dovuta ad   ogni singolo medico.