Fonte:        24Ore Business                                   

Sardegna: arrivano i ticket



Ticket sui farmaci, ma non solo: la tassa a carico del cittadino scatterą anche per le visite al pronto soccorso. La Giunta regionale della Sardegna ha dato il via libera alla proposta dell' assessore della Sanitą Giorgio Oppi «per contenere la spesa e per un uso appropriato dei servizi sanitari».

Le misure approvate oggi decorrono da domani, primo agosto, e resteranno in vigore in via sperimentale fino alla fine dell' anno. «In questo arco temporale - spiega Oppi - saremo in grado di verificare l' esito del provvedimento e operare eventuali correttivi». Per il Governo regionale di centrodestra non c' erano alternative: «si tratta di una scelta obbligata - affermano gli esponenti della Giunta - che consentirą alla Sardegna di rientrare entro i parametri di contenimento della spesa sanitaria indicati dallo Stato e potrą usufruire dello stanziamento di oltre 100 milioni di euro».

Da domani, dunque, i sardi dovranno mettere mano al portafogli: la quota di compartecipazione a carico dei cittadini per la spesa farmaceutica č di 1 euro e 50 a confezione e 3 euro per ricetta. Saranno esenti per reddito ed etą le categorie «deboli» gią indicate nella normativa relativa ai ticket sulla specialistica e la diagnostica.

L' altra «stangata» riguarda le strutture del pronto soccorso: per ogni visita scatterą un contributo fisso di 15 euro. «Il pronto soccorso - sottolinea l' assessore Oppi - deve essere riportato alla sua 'missione istituzionalč, ossia fronteggiare situazioni di emergenza sanitaria, non deve sostituirsi nč sovrapporsi ad altri servizi presenti sul territorio».

Anche in questo caso non si dovrą corrispondere la quota se le prestazioni sono seguite da ricovero immediato anche in altre strutture ospedaliere; per le prestazioni erogate in presenza di situazioni di emergenza o di urgenza; per quelle erogate a seguito dei servizi del 118, per infortunio sul lavoro e nei casi in cui le prestazioni sono richieste dal medico di base con proposta di ricovero. Anche le donne in stato di gravidanza sono escluse dal ticket.

 

 

Fimmg Sezione Web di Taranto  Messo in rete  01.08.2002   -   Torna a news