Fonte:        24Ore Business                                   

Falconi (Fimmg): "Serve un piano di investimenti per la Sanità"



Basta con la Sanità considerata solo una voce di spesa. Occorre un piano di investimenti adeguato, che la potenzi come fattore di sviluppo. A chiederlo è Mario Falconi, segretario nazionale della Federazione italiana dei medici di medicina generale (Fimmg), intervenuto oggi a Roma all'incontro promosso dall'Osservatorio interdisciplinare sulla terza età-Ageing Society.

"E' ora di smetterla - ha affermato Falconi - di considerare la Sanità solo come una voce di spesa e tentare invece di considerarla un fattore di sviluppo, proprio come le grandi opere pubbliche promesse al Governo". Per sollecitare l'attenzione su questi temi, i medici di base osserveranno 5 minuti di silenzio nei loro studi venerdì 28 giugno.

Secondo Falconi "i tempi sono maturi per cominciare a vedere il comparto Sanità per quello che è, vale a dire un settore a elevata tecnologia, professionalità e produttività e quindi oggetto di politiche di investimento e potenziamento". Quanto alle risorse, Falconi ritiene che il privato potrebbe "entrare in maniera seria" nella Sanità pubblica, ad esempio "promuovendo attività che possano fare da volano per avere risorse fresche da investire in salute".

Se questo non accadrà, secondo il segretario della Fimmg, in futuro si rischia di dover fare delle scelte eticamente difficili, come preferire di finanziare un anno di dialisi per un anziano (dal costo di circa 35mila euro) oppure una vaccinazione di massa dal costo equivalente.

Alla luce di queste considerazioni bisognerà studiare quale impatto avranno in futuro fattori come l'invecchiamento della popolazione, i progressi della medicina, i costi delle tecnologie, l'aumento dei consumi e, non ultimo, la crisi del modello federalista. "Il sistema federale - ha rilevato Falconi - sta accentuando le differenze tra le zone del Paese, mentre dovrebbe esserci la garanzia di uno zoccolo duro di prestazioni uguali per tutti".


 

Fimmg Sezione Web di Taranto  Messo in rete 25.6.2002   -   Torna a news