Antitrust: "Ridurre la vita dei brevetti sui farmaci"



Si potrebbero risparmiare 1.800 euro a regime se, nel disegno di legge di razionalizzazione dei costi dei farmaci, in discussione al Senato, fossero accolte le proposte dell'Antitrust sulla riduzione della durata dei brevetti dei medicinali.

A ricordarlo è la stessa Autorità garante della concorrenza, che, in una segnalazione, invita ad adottare la sua proposta originaria: un riallineamento del periodo di tutela brevettuale complementare riconosciuto a molti prodotti farmaceutici da 18 anni ulteriori alla durata prevista dalla normative Ue (5 anni ulteriori).

Il meccanismo prevede unariduzione della vita dei brevetti di un anno nel 2002 e poi di due anni per ogni anno solare successivo. Nel decreto salva-deficit, spiega una nota dell'Antitrust, "la riduzione della protezione
complementare è stata sostanzialmente limitata, risultando pari ad un periodo di soli sei mesi per ogni anno solare e ciò soltanto a partire dal 2004". Una soluzione, questa, che "determina significative distorsioni della concorrenza e ricadute negative dal punto di vista dei possibili risparmi di finanza pubblica".



Fonte : Sole 24ore sanita                  Torna a News