Cisl medici: "Il fabbisogno della Sanità è sottostimato del 20%"



Il fabbisogno della spesa sanitaria è sottostimato dal Governo del 20%. Lo sostiene Giuseppe Garaffo, segretario generale Cisl Medici, commentando la relazione della Corte dei Conti sulla spesa sanitaria regionale.

"L'allarme sull'incremento della spesa sanitaria lanciato dalla Corte dei Conti - afferma Garraffo - è solo una rilevazione tecnica, anche perché le vere cause di tale deficit poggiano su una oggettiva e cronica sottostima del fabbisogno del 20%. Mentre in passato era poi il Governo a ripianare il deficit, adesso dovranno sopperire autonomamente le singole Regioni".

Per risolvere alla radice il problema, "è necessario - per Garaffo - che alle Regioni vengano trasferite risorse più adeguate e quindi ci sia un finanziamento della Sanità che esca definitivamente fuori dagli equivoci ancora esistenti, aggravati dalla regionalizzazione spinta del governo della Sanità".

La Cisl Medici invita quindi il ministro Sirchia a "coniugare il mantenimento dei livelli di assistenza, omogenei su tutto il territorio nazionale, con processi virtuosi di risparmio di spesa".

Fonte: Sole 24ore sanita               Torna a News