Fonte:        24Ore Business                       

Sirchia: "La Croce rossa non sarà commissariata"



Nessun commissariamento per la Croce rossa italiana. Lo ha assicurato stamane il ministro della Salute, Girolamo Sirchia, alla commissione Igiene e Sanità del Senato durante un incontro convocato alla vigilia della scadenza della proroga (il 30 giugno, con possibile dilazione di altri 45 giorni) degli organi dirigenizali centrali, regionali e provinciali dell'ente.

Sirchia ha sottolineato che le elezioni degli organismi dirigenziali della Cri avverranno con le procedure del nuovo statuto, anche se sarà necessaria una nuova, breve proroga. Secondo quanto ha riferito il presidente della commissione Antonio Tomassini (Fi), il ministro ha confermato che ormai l'iter dello statuto è prossimo alla conclusione e che le procedure per le elezioni potrebbero essere avviate già a luglio.

Proprio la coincidenza con il periodo festivo potrebbe però consigliare un'ulteriore proroga, che potrebbe essere sempre di 45 giorni. "Una scelta di grande coerenza - ha commentato Tomassini - perché se si fosse voluto il
commissariamento, lo si sarebbe potuto fare già a febbraio; la strada del nuovo statuto avrebbe potuto comportare rischi di non rispetto dei tempi, ma sono stati evidentemente scongiurati".

 

Fimmg Sezione Web di Taranto  Messo in rete 28.6.2002   -   Torna a news