Studio inglese: è nel galattosio il segreto del potere della frutta contro il cancro al colon



Sta in uno zucchero la "chiave" del potere anti-cancro della frutta. La capacità prevenire il tumore al colon, infatti, è strettamente legata al contenuto di galattosio di questi alimenti. Questa sostanza riesce a impedire la formazione di composti cancerogeni: non si tratta, dunque, come si credeva finora, dell'ennesimo beneficio dovuto al consumo di fibre alimentari. Lo hanno dimostrato alcuni ricercatori inglesi, coordinati da Jonathan Rhodes dell'Università di Liverpool, in uno studio pubblicato sulla rivista "Gastroenterology".

Gli studiosi britannici hanno studiato dieta, stile di vita, utilizzo di farmaci (il questionario era composto da 160 diverse "voci") di 500 pazienti con cancro colon-rettale e di 500 soggetti di controllo. L'analisi dei dati ha indicato che le fibre di per sé non avevano effetto protettivo, sia quelle dei cereali che dalla frutta. Mentre, considerando solo il consumo di fibre ricche di galattosio,di cui è ben "fornita" la frutta, emergeva un effetto protettivo direttamente legato alla quantità assunta. Chi ne mangiava molte aveva un 67% di probabilità in meno di sviluppare tumore al colon.

Anche il consumo di verdure (legumi esclusi) abbassava la probabilità di tumore del 54%, sempre in base al contenuto di galattosio. Secondo gli autori, ciò spiega perché i precedenti studi sul rapporto tra tumore al colon e consumo di fibre (da frutta o vegetali) abbiano mostrato tante discrepanze: solo le fibre provenienti dalle verdure e, soprattutto, dalla frutta sono ricche di galattosio ma non quelle provenienti dai cereali.


 

Fonte : Sole 24ore sanita                                   Torna a News