Assitenza – A Castellanza confronto tra ospedali e Mmg sulla qualità in sanità


18/07/02 – Un’occasione di incontro tra la medicina del territorio e la realtà ospedaliera sul terreno difficile dei controlli che le Asl esercitano sull’appropriatezza delle prestazioni di secondo livello. Questo intende essere, in primo luogo, il convegno che si terrà il 13 settembre prossimo presso la sede dell’Università Carlo Cattaneo – Liuc di Castellanza (Va). Ne sono promotori la Asl provincia di Milano 1, la Liuc e la Società italiana per la qualità dell’assistenza sanitaria.


La giornata di studio vedrà l’intervento di esperti sul tema della promozione della qualità in ambito sanitario, dalla Lombardia e da altre regioni italiane, ma anche la presentazione delle sperimentazioni più innovative sull’argomento.


«L’incontro ha soprattutto l’intento di far conoscere ai medici di famiglia quali sono i criteri e i processi con cui la Asl effettua i controlli sull’appropriatezza dei ricoveri e delle prestazioni ambulatoriali», spiega Amedeo Amadei, direttore sanitario della Asl provincia di Milano 1.


«È un modo per cercare di ricostruire un rapporto di fiducia reciproca tra medici di famiglia e ospedalieri, rapporto che risulta spesso problematico».


L’incontro, ha precisato, è aperto a tutti i medici di famiglia che operano sul territorio dell’azienda e agli operatori della Asl che lavorano nei servizi di accreditamento e negli uffici preposti ai controlli di qualità. È stato chiesto l’accreditamento per l’Ecm.


I dettagli sull’iniziatva, il programma e il modulo per la conferma di partecipazione sono disponibili alla pagina Web dell’azienda sanitaria.

 

Fonte: Il Medico di famiglia

Fimmg Sezione Web di Taranto  Messo in rete 30.07.2002   -   Torna a news