Reumatologia Moderna

ISSN: 1439-7595 (versione stampata)
ISSN: 1439-7609 (versione elettronica)

Indice

Edizione astratta 2 (2002) pp del volume 12 148-154
DOI 10.1007/s101650200025

Partecipazione renale all'artrite rheumatoid: analisi degli esemplari renali di biopsia da 100 pazienti

H. Makino (1), Y. Yoshinaga (2), Y. Yamasaki (1), Y. Morita (1), H. Hashimoto (3), M. Yamamura (1)
 

(1) reparto di medicina e di scienza clinica, della scuola del laureato dell'università de Okayama di medicina e dell'odontoiatria, 2-5-1 Shikata-cho, Okayama 700-8558, telefono del Giappone. +81-86-235-7232; E-mail del fax +81-86-222-5214: makino@med.okayama-u.ac.jp
(2) reparto di reumatologia, ospedale nazionale deMinami-Okayama, Okayama, Giappone
(3) reparto di medicina, centro medico de Okayama dell'ospedale nazionale, Okayama, Giappone
 

Ricevuto: Maggio 14, 2001/Accettato: 17 novembre 2001

Estratto abbiamo analizzato gli esemplari renali di biopsia da 100 pazienti per valutare le caratteristiche della partecipazione renale a pazienti con l'artrite rheumatoid (RA). La nefropatia di Membranous (manganese) era il modello istologico renale più comune (31%). La glomerulonefrite proliferative di Mesangial (GN) è stata trovata in 21% dei casi (nefropatie 12%, non-IgA GN 9% di IgA), dei cambiamenti secondari in 17%, del amyloidosis renale in 11%, della nefrite interstiziale in 9%, di GN sclerotic in 4% e di GN a mezzaluna in 2%. Il manganese era relativamente più frequente negli uomini che in donne e nella maggior parte della sindrome nefrotica sviluppata, mentre alcuni hanno sviluppato l'indebolimento renale. le droghe antirheumatic dimodificazione (DMARDs) hanno correlato con manganese in 26 di 31 caso. Mesangial GN proliferative ha mostrato il hematuria di prima scelta. Amyloidosis ha correlato con durata lunga di RA; approssimativamente la metà dei casi con il amyloidosis inoltre ha avuta sindrome nefrotica e 82% ha sviluppato l'indebolimento renale. Dei 100 pazienti, 82% ha mostrato alcuni cambiamenti tubulo-interstiziali, che potrebbero essere collegati con le droghe antinfiammatorie non-steroidali. Poiché le lesioni renali in RA sono molto varie ed i casi della fase iniziale di manganese e del amyloidosis possono essere rilevati soltanto dagli esami istologici, la biopsia renale dovrebbe essere effettuata nei casi con le anomalie urinarie continue o l'indebolimento renale progressivo.

Fimmg Sezione Web di Taranto  Messo in rete  23.07.2002   -   Torna a news