I medici italiani possono emigrare in Svezia
Il SSN svedese e' in procinto di reclutare medici di famiglia provenienti dalla Toscana. La Toscana sara', infatti, uno degli snodi della rete Eures ( European employment services), sorta con l'obiettivo di favorire la mobilita' dei medici e di agevolare il personale disponibile a lavorare all'estero con contratti semestrali o a tempo indeterminato.
I medici selezionati riceveranno corsi intensivi e gratuiti di formazione della lingua svedese. La Svezia e' giunta a questa decisione in seguito alla carenza di personale medico e, in particolare, di medici di famiglia. L'integrazione europea, attraverso la mobilita' interna all'area Eu, offre oggi alternative destinate ad estendersi nel prossimo futuro.
I sistemi sanitari europei sono infatti caratterizzati da squilibri di manodopera professionale: l'Italia, data l'eccedenza di medici, e' tra i paesi destinati a registrare i maggiori flussi di emigrazione. Il fenomeno ha dei lati positivi, ma e' anche problematici.
Costruire un buon medico rappresenta un costo elevato per l'intera societa': se il medico emigra, il suo capitale umano va perso.
 

Fonte : News2 Professional on Line