Vasto consenso per la prima Convention Galeno-Fimmg
 

Presentato il Club Galeno, una nuova iniziativa della Cassa per offrire ai Soci tanti vantaggi in più.

Il 18 maggio si è tenuta a Roma la prima Convention Galeno – Fimmg, che ha seguito la consueta Assemblea annuale dei Soci Galeno. La Convention si è aperta con l’intervento del dott. Oliveti, Responsabile della Commissione Prassis, istituita da Fimmg per coordinare e monitorare le scelte assicurative del Sindacato. Il dott. Oliveti ha sottolineato che il lavoro svolto dalla Commissione Prassis ha evidenziato come Galeno risulti una delle soluzioni maggiormente indicate per rispondere alle necessità del medico di famiglia, proprio grazie alla sua capacità di fornire una risposta globale alle molteplici esigenze di tutela. La relazione del dott. Missiroli, Vice Presidente della Cassa, ha illustrato i notevoli progressi compiuti negli ultimi anni per dare sempre maggiore forza ad un’idea che – nata dieci anni fa da un’intuizione del dott. Mario Boni – si è dimostrata decisamente vincente. Tra i vari aspetti trattati, il dott. Missiroli ha spiegato lo sforzo compiuto per offrire ai Soci la possibilità di effettuare una scelta libera, ma consapevole, in ambito previdenziale. Ai Soci viene infatti da qualche mese proposto, oltre alla ormai consolidata Forma Pensione Classica, un nuovo Fondo Pensione Aperto: proprio per garantire una decisione ponderata, i consulenti di Galeno sono sempre a disposizione per qualsiasi chiarimento si renda necessario. A chiusura dell’evento, l’intervento del dott. Falconi – nella sua doppia veste di Presidente della Cassa e Segretario Nazionale Fimmg – ha confermato ancora una volta come Galeno si inserisca in quegli ideali di solidarietà, responsabilità sociale e mutualità che dovrebbero essere sempre alla base dell’operato e dell’impegno di tutti i medici. L’apprezzamento espresso nei confronti della Convention, che ha avuto il merito di riportare al centro dell’attenzione tematiche di grande attualità stimolando l’apertura di un dibattito, incoraggia Galeno a ripetere questo tipo di iniziativa nel futuro. I partecipanti hanno manifestato la propria soddisfazione anche per l’impeccabile organizzazione dell’evento e per l’impegno con cui la Cassa è riuscita ad offrire a tutti gli intervenuti un ambiente cordiale e di elevata qualità, che ha certamente favorito l’incontro tra gli esponenti delle diverse realtà territoriali. La Convention ha certamente fornito elementi utili per approfondire i vasti temi dell’assistenza e della previdenza integrativa e per stimolare il confronto all’interno della categoria: a questo punto non resta che augurarsi che la riflessione su queste problematiche continui e venga approfondita sul territorio, in attesa di un’altra occasione per un incontro a livello nazionale.