Fonte:        24Ore Business                                          

 

Medici: 12mila sono coinvolti in cause giudiziarie



Sono 12mila i medici coinvolti in cause giudiziarie in Italia. Ogni anno, 14mila pazienti muoiono per errori o presunti tali commessi dai camici bianchi. Da capogiro la cifra dei risarcimenti danni richiesti, 2 miliardi e mezzo di euro. E in 20 anni di attivitį, ogni medico ha l'80% di probabilitį di ricevere un avviso di garanzia.

La responsabilitą civile e penale dei dottori e le soluzioni da adottare contro gli errori nel sistema sanitario sono il tema del convegno promosso dalla Confederazione unitaria dei medici italiani (Cumi-Aiss), in programma a Montecatini Terme (Pt).

Il conto della disorganizzazione e delle sviste č salatissimo. Ai 2,5 miliardi di risarcimenti richiesti, infatti, si aggiungono 260 milioni di euro spesi per il prolungamento delle degenze in ospedale, 175 mln di euro pagati da medici e strutture come premi assicurativi nel 2000, 431 mln di euro di risarcimenti sborsati dalle assicurazioni. Complessivamente, si spendono 10 miliardi di euro, l'1% del Pil.

Secondo la Cumi, unitą di gestione dei rischi nelle Asl, consulenza preventiva alle unitį operative e immediata valutazione dell'evento avverso potrebbero essere misure efficaci per ridurre le possibilitį di errore. A patto, perņ, che il Parlamento approvi le proposte di legge giį presentate in materia.

 

Fimmg Sezione Web di Taranto  Messo in rete  28.11.2002   -   Torna a news