Fonte:        24Ore Business                                          

Lazio: via libera dalla Giunta alle linee guida per la formazione degli operatori sociosanitari
La Giunta regionale del Lazio ha approvato le linee guida per l'attuazione del percorso formativo della figura professionale dell'operatore socio-sanitario e il bando di gara per la presentazione dei relativi progetti. Lo stanziamento di 1,72 milioni di euro per il 2002, necessario a finanziare i progetti, verrą ripartito in ragione del 50,8% alla Provincia di Roma (871mila euro), del 16,8 a quella di Frosinone (288mila euro), del 12%all'Amministrazione provinciale di Latina (205mila euro), dell'11 a quella di Rieti (189mila euro) e del 9,4% a Viterbo (161mila euro). La figura professionale dell'operatore socio-sanitario, frutto dell'accordo siglato in Conferenza Stato-Regioni il 22 febbraio 2001, sostituisce e comprende l'assistente domiciliare e dei servizi tutelari (Adest) e l'operatore tecnico dell'assistenza (Ota).

Spetterą ai nuovi operatori prestare, fra gli altri, i compiti di assistenza diretta, realizzare attivitą di supporto diagnostico e terapeutico, collaborare al mantenimento della capacitą psico-fisicadell'assistito, aiutare nell'assunzione dei farmaci, attuare interventi di primo soccorso, aiutare nelle attivitą di socializzazione, accompagnare l'utente per l'accesso ai diversi servizi. Con questo atto della Giunta, dunque, vengono istituiti i corsi di formazione per gli operatori socio-sanitari, corsi che verranno attuati dalle Aziende ospedaliere, dalle Asl, dagli Ospedali integrati con le Universitą, dagli Istituti di ricerca e cura a carattere scientifico (Irccs), dagli enti di diritto privato senza scopo di lucro e dalle associazioni temporanee di imprese.

Le principali materie di insegnamento dei corsi saranno elementi di legislazione nazionale e regionale a contenuto socio-assistenziale e previdenziale; legislazione sanitaria; etica e deontologia; diritto del lavoro; elementi di psicologia e sociologia; igiene; protezione della salute e della sicurezza dei lavoratori; igiene dell'ambiente;
assistenza sociale. Tutti i corsi prevedono un tirocinio guidato e un esame finale, superato il quale verrąconseguito un attestato di qualifica valido su tutto ilterritorio nazionale nell'ambito di strutture, attivitą o servizi sanitari, socio-sanitari e socio-asssistenziali.


 

Fimmg Sezione Web di Taranto  Messo in rete  18.11.2002   -   Torna a news