Fonte:        24Ore Business                                     

 

 

Italiani, poca fiducia nel sistema sanitario e ancora meno nella Giustizia e nel Parlamento


 


Gli italiani hanno grande fiducia nella polizia e nell'esercito che rispettivamente, in percentuale, guadaganano il 78%, il 73% dell'apprezzamento dei cittadini. ╚ quanto emerge da un sondaggio condotto in 47 Paesi dall'istituto Gappul per conto del "World Economic Forum" di Davos'.
 
Al quarto posto nella classifica degli affidabili vi sono le istituzioni ecclesiastiche (62%) e al quinto le Nazioni Unite (61%).  Il 48 per cento degli intervistati ha detto di avere fiducia nel sistema scolastico italiano; una percentuale che scende al 47 per cento per il governo e al 46 per il sistema sanitario.

Ad avere fiducia nell'Organizzazione mondiale della SanitÓ Ŕ il 44 per cento degli italiani, nella Banca Mondiale e nelle grandi aziende il 42 per cento, nelle multinazionali il 41 per cento, nel Fondo Monetario Internazionale il 39, stessa percentuale riferita ai sindacati e ai mezzi di informazione che godono di stima maggiore rispetto alla Giustizia (39%) e al Parlamento (34%), ultimo in graduatoria.

In Germania le forze dell'ordine hanno la stima dell'86 per cento degli intervistati, seguite dall'Onu e dall'esercito (entrambi con il 70%), dalle organizzazioni non governative (68%), dalla Giustizia (59%) e dall'assisten

n Gran Bretagna Ŕ l'Esercito al primo posto con l'82 per cento delle preferense, seguito da polizia (80%), Onu (75%),sistema scolastico, (74%), Ong (68%), sistema sanitario (66%), istituzioni ecclesiastiche (62%), Giustizia e sindacati con il 59%. Al governo e al Parlamento sono andate rispettivamente le  preferenze del 50% e del 49% dei britannici che all'ultimo posto (29%) collocano i mass media. 

 

Negli Stati Uniti la graduatoria vede in vetta l'Esercito (89%) seguito da polizia (81%), sistema scolastico (78%),
governo (76%), Chiesa (72%), Onu (68%), Ong (67%), assistenza sanitaria (63%) e Giustizia (61%). Diversamente da quanto accade in Europa, i mezzi di informazione godono di miglior considerazione (52%); agli ultimi posti gli americani collocano le multinazionali (45%), il Fondo monetario internazionale (44%)  e la grande industria (43%).

 

Fimmg Sezione Web di Taranto  Messo in rete  14.11.2002   -   Torna a news