Fonte:        24Ore Business                                                

Domani incontro Costa-Sirchia sulla costituzione di un Ufficio anti-sprechi nella Sanità



"Portare la sana economia del buon padre di famiglia nei grandi numeri della Sanità". E' questo, secondo l'ex ministro Raffaele Costa lo spirito che animerà il nuovo ufficio contro gli sprechi nella Sanità, la cui costituzione sarà discussa domani dall'europarlamentare con il ministro della Salute, Girolamo Sirchia.

"Di sprechi - sottolinea l'onorevole Costa - se ne parla da tanti anni. Oggi in Italia abbiamo una situazione in cui la spesa si è dilatata notevolmente e probabilmente si dilaterà ancora, da un lato per l'invecchiamento della popolazione, dall'altro per i miglioramenti tecnologici. E se si lascerà tutto immutato continuerà a crescere".

Molte delle strade che potrebbero essere intraprese per bloccare questa crescita non sono però percorribili. "Si potrebbe - spiega ancora Costa - aumentare il Fondo sanitario nazionale, ma ciò contrasta con la situazione finanziaria, oppure ridurre i servizi, cosa che è domonizzata da tutti, o, ancora, arrendersi in parte al privato, ma la nostra intenzione è difendere quanto più possibile il Servizio sanitario nazionale.

La carta da giocare, dunque, è cercar di evitare gli sprechi, i doppioni, le spese ingiustificate e tutto ciò che può essere eliminato senza creare sofferenze. I nostri - conclude Costa - saranno solo suggerimenti e cercheremo di fare il nostro lavoro in modo silenzioso e umile con la filosofia del buon padre di famiglia".
 

Fimmg Sezione Web di Taranto  Messo in rete  14.10.2002   -   Torna a news