Fonte:        24Ore Business                                      

         Melanoma: buoni risultati in Italia dalla sperimentazione di un vaccino



Un vaccino terapeutico contro il più aggressivo tumore della pelle, il melanoma, è stato sperimentato in Italia con risultati considerati dagli esperti "soddisfacenti".

I risultati della sperimentazione, condotta negli istituti nazionali per la ricerca sui tumori di Milano e Genova e dal centro di riferimento oncologico di Aviano, sono pubblicati sul "Journal of clinical oncology" e sono stati anticipati oggi dal New York Times.

Il vaccino è stato sperimentato su 28 pazienti con melanoma ad uno stadio avanzato, in composti realizzati "ad personam", utilizzando le cellule tumorali degli stessi pazienti. Chiamato HSPPC-96, il vaccino è stato messo a punto dall'azienda americana di biotecnologie "Antigenics" ed è nella sperimentazione di fase terza, l'ultima prima
dell'approvazione da parte della Food and drug administration, l'ente statunitense che regola il mercato dei farmaci.

Nei test condotti in Italia, il vaccino ha eliminato il tumore su 2 dei 28 pazienti. Il trattamento - che non previene la malattia, ma stimola la risposta del sistema immunitario dei pazienti, non ha effetti collaterali tossici. La remissione del tumore è stata osservata per più di 600 giorni nel primo paziente e per 773 giorni nell'altro.

"La percentuale di remissione può apparire bassa ad una prima osservazione - ha osservato John Kirkwood, direttore del centro sui melanomi dell'università di Pittsburgh - ma è comunque promettente se si pensa che la sopravvivenza media dei malati di melanoma ad uno stadio avanzato oscilla tra i 5 ed i 9 mesi". Allo stato attuale, l'unica terapia approvata per questa forma di tumore è la interleuchina-2, che causa effetti collaterali tossici.
 

Fimmg Sezione Web di Taranto  Messo in rete  14.10.2002   -   Torna a news