La circolare dell’ARES alle Aziende sanitarie sulle modalità di mobilità del personale in mancanza delle condizioni di sicurezza nei reparti ospedalieri
 

La circolare dell’ARES alle Aziende sanitarie sulle modalità di mobilità del personale in mancanza delle condizioni di sicurezza nei reparti ospedalieri

“A seguito di numerose richieste di chiarimenti in ordine alla nota circolare prot. n. 3954/GAB/ARES del 28.11.2002, si precisa che in presenza di condizioni organizzative tali da compromettere la normale erogazione del servizio, anche ai fini della sicurezza dei pazienti ed operatori, con particolare riguardo alle terapie intensive ed ai servizi di emergenza, è comunque consentito il ricorso all’istituto della mobilità interna così come regolamentato dagli accordi nazionali del lavoro.
Gli adempimenti di cui sopra, attuati in coerenza con la previsione della programmazione regionale, deve avere carattere temporaneo fino all’applicazione dei modelli organizzativi individuati dalla Regione ed i conseguenti provvedimenti relativi alle dotazioni organiche ed agli accorsi di mobilità.
Resta l’obbligo di non attivare nuove discipline ancorchè individuate dalla programmazione dalla programmazione regionale, in assenza delle procedure autorizzative previste.
Le restrizioni in materia di dotazioni organiche devono intendersi estese anche alle applicazioni contrattuali, qualora incompatibili con gli atti di programmazione regionale”. (20 dicembre 2002)


 Fonte : Tutto Sanita' - messo in rete da Fimmg sezione web di Taranto il 22.12.2002 -     ad indice  News