Omceo Roma, Falconi e Martelli in parità dopo le prime mille schede scrutinate


Dopo tre giorni di votazioni è iniziato presso l’ordine dei medici di Roma lo scrutinio delle schede per il rinnovo del direttivo. In leggero aumento i votanti rispetto alle scorse elezioni. Dopo il primo migliaio di schede scrutinate sono in vantaggio, con pochi voti di distacco, le lista di Mario Falconi e quella di Massimo Martelli.

Roma, martedì 17 dicembre 2002 – Hanno preso il via oggi le operazioni di scrutinio delle schede per il rinnovo del consiglio direttivo all’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Roma, dopo i tre giorni di apertura del seggio.
Nella sede di via De Rossi si sono presentati 6381 votanti: circa il 18 per cento del totale dei 35mila iscritti al più numeroso ordine europeo, poco più di 5000 medici e circa 1000 odontoiatri. Le operazioni di voto si sono svolte regolarmente da venerdì a domenica, e hanno fatto registrare – nonostante il traffico prenatalizio che non ha semplificato gli spostamenti in città – un aumento dell’affluenza rispetto alle ultime votazioni, alle quali parteciparono circa 5300 iscritti.
Lo spoglio delle schede è iniziato nella giornata di ieri, intorno a mezzogiorno. È probabile che lo scrutinio impegni i componenti del seggio per tutta la settimana, anche se non è garantito che il nome del futuro presidente dell’ordine sarà noto entro venerdì sera: dipenderà anche dalla quantità di schede che indicano nominativi non concatenati in una sola lista, che solitamente rellentano le operazioni.
Sono state scrutinate un migliaio di schede: il primo conteggio vede a una decina di voti di distanza la lista Professionalità e lavoro medico guidata da Mario Falconi e la lista Uniti per il rinnovamento rappresentata da Massimo Martelli. Segue la infine la compagine di Ivo Pulcini, Medicina europea.

Fonte : Il medico di famiglia - messo in rete da Fimmg sezione web di Taranto il 17.12.2002 -     ad indice  News