Stanca: "Nel 2003 ci saranno un milione e mezzo di carte d'identità elettroniche"

Le carte d'identità elettroniche nel 2003 saranno un milione e mezzo e saranno distribuite in 55 città. Lo ha annunciato a Firenze il ministro per l'Innovazione e le tecnologie, Lucio Stanca, intervenuto a un  convegno su "Meno burocrazie e più tecnologia", organizzato al Palaffari dalla Regione Toscana.

Stanca ha confermato che la "prima fase di sperimentazione in 83 Comuni, con l'emissione di oltre 50mila carte elettroniche, é ormai conclusa, ed è già stata avviata la seconda fase". Dopo aver sottolineato che in "Europa siamo il primo Paese ad aver realizzato questo strumento e Paesi come Francia, Spagna e Germania ci stanno consultando per lanciare analoghe iniziative", ha ricordato che l'identity card non è solo uno strumento di
riconoscimento dell'identità fisica.

"Avrà anche funzioni di carta sanitaria, certificato elettorale e potrà contenere dati biometrici e la firma digitale", ha aggiunto. Inoltre, siccome la sua distribuzione "richiederà un arco temporale di alcuni anni - ha proseguito - sta per essere definita, a breve, in termini normativi, la Carta Nazionale dei Servizi che, usando gli stessi standard della carta d'identità, consentirà l'accesso ai servizi pubblici in Rete". 

Infine il ministro Stanca si è soffermato sull'e-procurement, "che attraverso l'adozione di tecnologie negli acquisti delle pubbliche amministrazioni - ha concluso - ha consentito nel 2002 un risparmio di 2 miliardi di euro. Per il 2003 l'obiettivo che ci poniamo è un risparmio di 3,7 miliardi di euro".

 

messo in rete il 13.01.2003 da Fimmg sezione web di Taranto  ad indice  News