Norme troppo rigide per i corsi di formazione in mg: Falconi scrive a Sirchia


Secondo il segretario della Fimmg Mario Falconi le norme che regolano l’iscrizione ai corsi
per la formazione specifica in mg sono più rigide di quelle delle altre specializzazioni: in una lettera al ministro Sirchia chiede di rivedere l’interpretazione normativa per eliminare la disparità di trattamento.


Roma, lunedì 13 gennaio 2003 – I neolaureati che intendono iscriversi al corso di formazione specifica in medicina sono soggetti ad un regolamento più severo rispetto ai colleghi di altre specialità, con una disparità di trattamento ingiustificata dal punto di vista normativo.
Lo sostiene il leader della Fimmg Mario Falconi, che ha formalmente chiesto al ministro della Salute Girolamo Sirchia di rivedere l’interpretazione della normativa vigente per eliminare una «evidente sperequazione».
Per iscriversi al corso di formazione per la medicina generale è infatti richiesta l’abilitazione all’esercizio professionale; in tutte le altre specializzazioni, nota invece Falconi, l’iscrizione è possibile anche senza aver sostenuto l’esame di Stato, a patto che lo specializzando lo superi nella prima sessione disponibile dopo l’inizio dei corsi.
La richiesta segue una segnalazione pervenuta dallo stesso dipartimento ministeriale per l’ordinamento sanitario, la ricerca e l’organizzazione: Falconi riferisce che il direttore del dipartimento ha recentemente espresso un parere favorevole all’ammorbidimento dell’interpretazione normativa, che non sarebbe nemmeno in contrasto con la direttiva europea e con la legislazione italiana in vigore. Il decreto di recepimento della direttiva afferma infatti che il corso è riservato ai laureati abilitati, ma non specifica che l’abilitazione è necessaria per la sola iscrizione.
Una possibile soluzione, propone Falconi, potrebbe essere consentire l’iscrizione al corso anche senza l’abilitazione professionale, per prevederla poi obbligatoria al momento dell’inizio dei corsi.

messo in rete il 13.01.2003 da Fimmg sezione web di Taranto  ad indice  News