Cgil: approvata dal comitato direttivo la piattaforma programmatica per il diritto alla salute

Risorse umane, più territorio e prevenzione. Sono questi i cardini della piattaforma programmatica per il diritto alla salute appena approvata dal comitato direttivo della Cgil. Il documento è stato presentato a Cisl, Uil, partiti e forze sociali. "Credo che su questi temi troveremo punti di intesa e di azione comune", ha auspicato il segretario confederale della Cgil Achille Passoni.

Il documento, ha aggiunto, vuole essere una risposta al "tentativo di destrutturare il sistema socio-sanitario da parte del Governo" e di "aprire a progetti di privatizzazione". Secondo Passoni la priorità deve essere, attualmente, riuscire ad arginare la politica di tagli in campo socio-sanitario in atto da parte del Governo, prima con la Finanziaria, poi nei confronti delle Regioni. "Si calcola - ha detto - che si sia giunti ormai a 25mila miliardi di vecchie lire non versati".

L'intenzione della Cgil, ha aggiunto Passoni, "è dire no a tutto questo, proponendo di aumentare i finanziamenti al settore". In particolare si chiede di aumentare la spesa in campo socio-sanitario dall'attuale 5,6% al 7% del Pil, allineandola così sugli stessi livelli degli altri Paesi europei.

Alla luce di queste considerazioni, ha proseguito Passoni, la piattaforma programmatica "è la cornice entro cui tutte le strutture della confederazione dovranno costruire le loro vertenze per un welfare di qualità". Tra le priorità, c'è quella di guardare alle risorse umane come ad un investimento, non un costo, nella convinzione che il sistema di Stato sociale "possa diventare un fattore di sviluppo". Si propone inoltre di uscire dalla centralità dell'ospedale, rilanciando l'idea di sistema socio-sanitario integrato sul territorio, tramite i distretti sanitari. In terzo luogo si vuole concentrate l'attenzione sulla prevenzione: "Un problema centrale, ma del quale si è smarrita la centralità".

messo in rete il 27.01.2003 da Fimmg sezione web di Taranto  ad indice  News