Alla presenza di Stampa e Tv locali e Rai Regionale si e' svolta stamane 18 gennaio 2003 la Conferenza Stampa sul

tema  dell'avvio iniquo ed assurdo del 118 in Puglia presso l'Ordine dei Medici in Taranto.

Presenti il Presidente Dr Nume , Vice presidente Dr Baio VIncenzo , Segretario Dr Montorsi  ed I Vicesegretari Regionali delle due confederazioni Sindacali piu' rappresentative dei Medici Fimmg - Dr Aprile -   e Cumi Aiis - Dr Abbaticchio

Uniti nel rifiutare la partenza del 118 nella nostra Regione senza parametri, graduatoria , corsi di  formazione adeguati, adeguato stipendio per I  Colleghi, adeguata garanzia e tutela legale con copertura assicurativa del servizio, fornitura di apparecchi medicali aggiornati nelle Autoambulanze dedite al servizio e nel rifiutare le " assurde" volonta' della Regione di ricorrere persino ai " Neolaureati" pur di far partire il Servizio .

Giustamente sia I  Rappresentanti dell'Ordine che dei Sindacati hanno sottolineato il pericolo di tipo legale che incombe su questi colleghi e pertanto denunciano questo comportamento organizzativo "dilettantistico" "non professionale" da parte dei componenti della Regione Puglia .

Occorre concertare e confrontarsi su questo tema con ampie vedute ma rispettando rigorosamente le Normative che vogliono che ci sia un corso di formazione adeguato nel periodo e tempi a formare Colleghi che possano intervenire nelle emergenze con sicurezza , professionalita' e  mezzi adeguati, vogliono che ci siano strutture di accoglienza per tali colleghi , autoambulanze e personale infernieristico e non adeguato, parametri economici decorosi con tutela assicurativa e soprattutto una graduatoria regionale di merito e non approvazione di domande singole di colleghi che , pur essendo valenti , non sono idonei allo scopo.

messo in rete il 18.01.2003 da Fimmg sezione web di Taranto  ad indice  News