Il ministero della Salute: nessuna modifica del prontuario farmaceutico

Con un comunicato, il ministero della Salute ha risposto alle notizie fatte circolare in giornata dal Movimento consumatori. Il ministero ha annunciato che non è in atto, né è stata prevista, alcuna ristrutturazione del prontuario farmaceutico nazionale. Non ha quindi fondamento, sottolinea il comunicato, l'allarme lanciato dal Movimento, che aveva annunciato che molte medicine non sarebbero più state a carico del Ssn e aveva consigliato ai consumatori di fare incetta di farmaci. Il ministero bolla come irresponsabile questo suggerimento, poiché ubbidisce a logiche che nulla hanno a che vedere con la tutela della salute e con gli interessi degli italiani.

"Nessuno - si legge nel comunicato - ridurrà la disponibilità di farmaci gratuiti, erogati dal Servizio sanitario nazionale, che anzi con il Prontuario farmaceutico nazionale, recentemente ristrutturato, sono considerevolmente aumentati".

"L'eventuale persistere - conclude - nella diffusione di tali infondate notizie destinate a creare allarmi del tutto ingiustificati, costringerà il ministero al ricorso a iniziative legali".