L’Assessore Mazzaracchio: "Un coordinamento permanente con i trapiantati"
 

L’Assessore Mazzaracchio: "Un coordinamento permanente con i trapiantati"

Un coordinamento permanente con le associazioni di donatori d’organo pugliesi al fine di operare in maniera più organica nella materia e diffondere insieme e in modo corretto la cultura della donazione. Sono queste in particolare le conclusioni dell’incontro che l’Assessore regionale alla Sanità, Salvatore Mazzaracchio, ha tenuto con i rappresentanti regionali di ATO (Associazione Trapiantati Pugliesi), ACTI (Associazione Cardiopatici Trapiantati) e AIDO.
Mazzaracchio ha evidenziato l’attenzione del Governo regionale sulla problematica dei trapiantati e ha ricordato a tal proposito l’investimento approvato dall’esecutivo alla fine del dicembre scorso, per alcuni milioni di euro, per il potenziamento delle Rianimazioni e delle Terapie intensive in tutta la regione. L’Assessore si è anche impegnato a verificare la richiesta delle associazioni circa la revisione dei ticket che i trapiantati sono costretti a pagare, sia per non appesantire ulteriormente da un punto di vista economico questa fascia di cittadini, sia per evitare il ricorso massiccio all’acquisizione della invalidità da parte degli interessati, che da diritto all’esenzione totale, con conseguenti maggiori oneri per il Fondo sanitario regionale.
Infine, altro impegno preso, è stato quello di allargare a tutte le AUSL della regione, il protocollo d’intesa stipulato precedentemente dalle stesse associazioni con l’AUSL TA/1 per una corretta gestione della L.R. n. 25.1996 sui rimborsi previsti a favore dei trapiantati. La metodologia operativa messa a punto nella TA/1 ha consentito il rispetto dei termini temporali previsti nei rimborsi dalla citata legge regionale. Di qui la richiesta di allargare lo stesso protocollo in tutta la regione, evitando così contenziosi che potrebbero instaurarsi con conseguenti, anche in questo caso, maggiori oneri finanziari per il SSR.
Nel corso dell’incontro è stato ricordata anche la campagna di comunicazione e informazione “Dai valore alla vita”, promossa dal Ministero della salute, prevista a Bari nel prossimo settembre, nell’ambito della Fiera del Levante, che avrà un’appendice serale presso il teatro Kursaal Santalucia. Il capoluogo regionale è stato prescelto, unitamente alle città di Cagliari, Catania, Foggia, Portomaggiore (Fe), Napoli e Trieste, per la campagna in questione che prevede una serie di iniziative finalizzate alla divulgazione della cultura della donazione degli organi.