Rapporto Oms sulle lesioni: si muore pił per incidenti che in guerra

Si muore di pił nel traffico che in guerra. E soprattutto i suicidi superano gli omicidi. E' quanto emerge da un rapporto dell'Organizzazione mondiale per la Sanitą (Oms) sulle lesioni accidentali e volontarie. 

Le lesioni sono state la causa di cinque milioni di decessi solo nel 2000 (un decimo del numero globale,) di cui il 90% ha avuto luogo nei Paesi pił poveri. 

Tra le lesioni mortali, spiccano al primo posto gli incidenti stradali (1, 26 milioni), seguiti dai suicidi (815mila) e
da atti violenti interpersonali (520mila). La guerra si piazza al sesto posto (310mila, dopo gli avvelenamenti e le cadute accidentali. 

Stando all'Oms, la distribuzione e l'incidenza sono legati all'etą, al sesso, alla zona geografica e al reddito personale. Gli uomini rischiano tre volte pił delle donne sia in strada che nei conflitti. L'Asia e l'Africa registrano il numero pił alto di vittime sulle strade.