La sicurezza in ospedale in un sito web

«ospedalesicuro.org» è il nome del nuovo sito web per la sicurezza in ospedale, realizzato dalla Consulta interassociativa italiana per la prevenzione (Ciip) con un fondo di 150mila euro, messo a disposizione dai
parenti delle vittime del rogo della camera iperbarica dell'Istituto Galeazzi e presentato oggi a Milano.
  
Si tratta di uno degli strumenti messi a punto dall'associazione nell'ambito del progetto Indaco, avviato tre anni fa, con lo scopo di sviluppare iniziative per la prevenzione e la sicurezza in campo ospedaliero. Oltre al sito (attivo da oggi), la Ciip ha anche realizzato un kit in Cd-rom per formatori.
  
«Questo è solo l'inizio del progetto - ha spiegato Emilio Volturo, direttore scientifico di Indaco -. La nostra sfida
sarà quella di ampliare sempre di più, nel corso degli anni, questa e altre iniziative. La novità di questo sito è che è uno dei pochi che si occupa di prevenzione per un settore di lavoro specifico, quello ospedaliero».
  
Nel sito ci sono tre percorsi, consultabili sia da operatori che da semplici utenti. Uno sui pericoli e i rischi in ospedale, uno su apparecchiature e impianti, il terzo su reparti e servizi. Il tutto arricchito da link su eventi, materiali informativi presi da riviste scientifiche e dai dati dell'Inail, che ha contribuito sia scientificamente che finanziariamente.
  
Nelle tabelle Inail, relative al quadriennio 1997-2001, ci sono infatti il numero di addetti e aziende appartenenti ai servizi ospedalieri assicurati, gli infortuni avvenuti nei presidi sanitari e quelli successivamente indennizzati, e infine
le malattie professionali.  

Claudio Calabresi, della direzione centrale dell'Inail, ha fatto notare come «nel tempo sia cresciuto del 40% il numero di infortuni e invece diminuito, ben del 7%, il numero di addetti.

Tra le regioni in testa con la maggior casistica di incidenti sul lavoro c'è la Lombardia, con ben 4645 casi denunciati nel 2001».
  
Oltre al sito, l'altra iniziativa della Ciip è il kit per formatori in cd-rom, che verrà distribuito a partire da
settembre a tutte le aziende sanitarie pubbliche e private che ne faranno richiesta, e che nasce dall'esperienza di formazione sperimentata dal Centro di documentazione e formazione della Asl della provincia di Milano2 presso l'ospedale di Melegnano.