Studio Assr: dal 1995 al 2001 la spesa sanitaria cresciuta del 57%

 


Dal 1995 al 2001 la spesa sanitaria complessiva cresciuta del 57,5%, passando da 93.204 miliardi di vecchie lire a 146.803 miliardi e confermando una dinamica evolutiva, come in tutti gli altri paesi Ocse, superiore a
quella del costo della vita. 

E' quanto rivela un'analisi dell'Agenzia per i servizi sanitari regionali condotta utilizzando le informazioni che arrivano al sistema informativo del ministero della Salute.  A fronte di un incremento complessivo, per i sei anni, di quasi il 60%, la spesa per le diverse funzioni presenta per percentuali di incremento significativamente differenti.

In particolare, nel '95 le spese per il personale incidevano per il 42,48% sulla spesa totale, seguite dalle spese per i beni e servizi (19,32%), dall' ospedaliera convenzionata (11,49%), dalla farmaceutica (10,69%). Le altre prestazioni assorbivano il 6,53%, la medicina di base il 5,95% e la specialistica il 2,57%.

Nel 2001 le spese per il personale sono scese al 35,38%, seguite dalle spese per i beni e servizi (21,12%), dalla
farmaceutica (15,38%, in aumento) e dalla ospedaliera convenzionata, che scesa al 10,58%.